Chi Siamo

Spazio Junior - Attività didattiche
 
 
Cerca per regione
  MUSEO MAZZUCCHELLI DELLA MODA E DEL COSTUME
 Tipologia museo Museo privato
 Categoria Tessile , Cultura materiale
 Materiale conservato Collezione di indumenti femminili, borse, monili, cappellini, biancheria di casa e intima, strumenti per il lavoro domestico, bambole, giocattoli, utensili e vestiario per bambini
 Modalità di visita martedì-venerdì: 9.00 - 18.00
sabato, domenica e festivi: 10.00 -18.00
lunedì chiuso
 Prezzo del biglietto € 7 intero, € 5 ridotto (cumulativo con Museo del Cavatappi e del Vino) 3° domenica del mese visite guidate: i ragazzi fino a 16 anni ingresso gratuito - 3 euro, scuole e studenti
 Materiale informativo Dépliant, catalogo
 Indirizzo Ciliverghe di Mazzano (Brescia) - Via Giammaria Mazzucchelli 2
 Città / provincia Brescia / BS
 Numeri telefonici 030 2120975
 indirizzo sito internet www.museimazzucchelli.it
 E-mail info@museimazzucchelli.it

La collezione del Museo della Moda e del Costume, che ha origine nelle ricerche e nei viaggi di Franca Meo, è costituita da circa 5.000 pezzi, comprensivi di abiti, accessori, biancheria intima e da casa, paramenti sacri, strumenti di lavoro, abbigliamento infantile e giocattoli, cronologicamente databili dalla metà del Settecento fino alla nascita dell’Alta moda nel Novecento. Un fondo di abiti etnici del XIX e XX secolo arricchisce il fondo del museo. Tra i materiali che compongono le ricche raccolte vi sono, inoltre, foto storiche, stampe antiche, cartoline e figurini dell’Otto e Novecento, che costituiscono una sezione specifica di documenti iconografici sull’evoluzione del gusto vestimentario in età moderna.

Il percorso espositivo si articola in sei sezioni. Nella prima sezione, oltre agli abiti e gli accessori da sera e da cerimonia, trovano posto abiti da sposa e da ballo, scialli in seta ricamata o in pizzo, mantelline da teatro e giacchine. Il percorso è arricchito da numerosi ombrellini, ventagli, fazzoletti e borsette, elementi di completamento dell’abbigliamento femminile. Tutti i materiali presenti in questa sezione sono collocabili cronologicamente dalla fine del XVIII secolo alla metà del XIX secolo.

La seconda sezione è dedicata a La filatura e l’arte della tessitura, nella quale si possono vedere manufatti e campionari tessili dal Settecento al Novecento, accanto ai quali si osservano attrezzi utensili e macchinari provenienti da paesi diversi, tra i quali un suggestivo telaio lombardo in legno, dei primi anni dell’Ottocento.

La terza sezione ospita numerosi esempi di tessuti, vesti e corredi liturgici, databili tra il Settecento e il Novecento.
La quarta sezione, collocata nei suggestivi ambienti delle antiche cucine dell'ala occidentale di Villa Mazzucchelli, espone Abiti ed accessori da casa, con diversi esempi di biancheria, dalle tovaglie ricamate alle tende, accessori utilizzati in cucina e alcuni abiti da casa.

La quinta sezione è dedicata all’Abbigliamento infantile, categoria vestimentaria che si affermò in Inghilterra solo nella seconda metà del XVIII secolo. Il percorso di visita propone un’ampia selezione dei più importanti capi d’abbigliamento, di accessori e di arredi legati al mondo dell’infanzia.

Nella sesta sezione sono documentate l’evoluzione dell’abbigliamento e la diffusione della moda in Francia, in Inghilterra, in Italia e in Spagna attraverso il figurino di moda. Una ricca collezione di cartoline e fotografie d’epoca, tra le quali alcuni dagherrotipi raffiguranti donne e bambini e intere famiglie, completano questa sezione.


Mostra FIORI DI SETA - fino all'8 settembre 2013 - Storici foulards a tema floreale

Prosegue fino a settembre l’esposizione, allestita in occasione di MUSEI IN FIORE, dedicata alle stampe tessili della storica azienda Ghioldi srl di Appiano Gentile.

Un’esposizione particolarmente significativa per i responsabili dei Musei Mazzucchelli che vedono nella Moda la loro principale vocazione e che presentano al pubblico un’azienda italiana storica che opera nel campo tessile e nello specifico stampa tessuti e maglieria destinate ai brand piu’ prestigiosi del mondo: Vuitton, Pucci, Etro, Ferragamo, Dior, Lanvin, Moschino, Kaine Cristopher, Jonatan Sanders, Mc Queen.

I visitatori potranno ammirare una quarantina di storici foulards a tema floreale che portano le firme di Dior, Gucci, Ferragamo, Odicini e C. Jourdan. Tra i pezzi più significativi un foulard di Dior stampato in occasione del bicentenario della Rivoluzione Francese.

Video Galleria fotografica
 
Visita il sito del Ministero per i Beni Culturali Visita il sito della Confartigianato Home page Home page Info