Chi Siamo

Spazio Junior - Attività didattiche
 
 
Cerca per regione
  MUSEO ETNOGRAFICO DEL SENISESE
 Tipologia museo Museo Privato con patrocinio comunale
 Categoria Cultura materiale
 Materiale conservato Strumenti di lavoro che documentano varie lavorazioni artigiane.
 Modalità di visita Aperto tutti i giorni, escluso il martedì, dalle ore 18,00 alle 20,00. Aperto su prenotazione per altri orari.
 Prezzo del biglietto intero € 1, ridotto per gruppi € 0,70
 Servizi aggiuntivi Spazio espositivo per mostre temporanee, sala convegni
 Laboratorio Laboratorio artigiano annesso al Museo.
 Materiale informativo Dépliant, catalogo
 Indirizzo Via Poeta Sole, 21 – Senise
 Città / provincia Potenza / PZ
 Numeri telefonici 0973/683547 – 0973/686576
 E-mail gentilerosa@tiscali.it
 Nome e qualifica responsabile Eleonora Ferraiuolo

Il Museo Etnografico del Senisese nasce nell’estate del 2003. La collezione esposta è stata messa insieme da Antonio Guerriero, un giovane restauratore di mobili con la passione per gli oggetti antichi. Nel corso di un ventennio, grazie soprattutto al suo lavoro, Guerriero è riuscito ad acquisire molti oggetti che testimoniano i diversi aspetti della società tradizionale del Senisese.
Il Museo è allestito, nel pieno centro storico di Senise, in alcuni locali di un palazzo nobiliare del XV secolo, attiguo alla Chiesa Madre.
Entrando nel Museo ci si trova subito in un’ampia sala, a cui è annesso uno spazio più piccolo, dove è esposta la parte più consistente della collezione; si tratta più che altro di oggetti di uso quotidiano, attrezzi del lavoro contadino (ciclo cerealicolo; ciclo dell’olio, dell’uva, ecc.), raccolte di settimanali, strumenti per la tessitura, abiti d’epoca, ecc.
Completano l’itinerario museale una stanza dedicata all’esposizione di cimeli ecclesiastici e di un presepe permanente ambientato a Senise, e infine, una saletta di proiezione dove vengono presentate a ciclo continuo, alcune foto d’epoca.
L’esposizione è corredata da un ricco apparato didascalico e da alcuni disegni esplicativi degli oggetti.
Il Museo fa parte di un percorso espositivo che comprende anche, nelle adiacenze, una casetta con arredi tipici delle antiche abitazioni contadine e un piccolo locale in cui è stata ricostruita una bottega di calzolaio.
Alla realizzazione del Museo hanno partecipato, oltre allo stesso Guerriero, anche il Prof. Ferdinando Mirizzi, antropologo e docente di Tradizioni Popolaro presso l’Università degli Studi della Basilicata, la Dott.ssa Vittoria Balsamo e l’architetto Lucio Vitarelli.

Galleria fotografica
 
Visita il sito del Ministero per i Beni Culturali Visita il sito della Confartigianato Home page Home page Info